Il degrado avanza… fine irreversibile di un epoca

Il degrado avanza… fine irreversibile di un epoca

dott. nessuno La nomina di Stefania Pucciarelli, quella delle ruspe per gli immigrati, a presidente della commissione diritti umani al senato ci dice che il degrado avanza inesorabilmente. Ci dice che il degrado, sopratutto istituzionale, è inarrestabile con i paradigmi di questa epoca. Oramai è evidentemente, agli occhi di chi... Continua »
I salvatori de L’unità

I salvatori de L’unità

dott. nessuno Lelle Mora è un’ottima candidatura per la direzione de L’Unità. La candidatura del soggetto è al livello che il giornale raggiunse già negli anni ’70: forcaiolo, antesignano del complottismo (processo 7 Aprile 1978), complice della balena bianca, la DC, della grande borghesia italiana, servo dell’imperialismo yankee, promotore fautore... Continua »
La rivolta di Taranto. Rinasce il potere operaio come potenza comune?

La rivolta di Taranto. Rinasce il potere operaio come potenza comune?

dott. nessuno 3 agosto 2012 Chiudere l’Ilva. Occorrono migliaia di operai per bonificare Taranto. E sarà un lavoro lungo. Ci vorranno anni e anni. I soldi sono quelli degli utili sporchi di sangue dei Riva e della rappresentanza politica che gli ha regalato l’Italsider. Occorre il reddito incondizionato universale per cantare... Continua »
L’insurrezione partenopea

L’insurrezione partenopea

Le quattro giornate di Napoli. L’nsurrezione partenopea del 27 – 30 settembre del 1943. Proletari e scugnizzi furono l’avanguardia in armi che spazzò via le carogne naziste e i loro servi fascisti da Napoli. La prima città che trasformò la resistenza in una insurrezione vittoriosa. Prima dell’arrivo degli alleati… Alcune... Continua »
Liberarsi dai sinistrati senza cadere nell’idiozia nazionalsocialista

Liberarsi dai sinistrati senza cadere nell’idiozia nazionalsocialista

… La traduzione in francese de L’orda d’oro… la conricerca… l’operaismo… la controsoggettivazione,,, marxisti e marxiani… Romano Alquati… i sinistrati…la rivoluzione…  lo sviluppismo… il progressiswmo… il pensiero del conflitto… l’amicizia politica… ecc.  “Basta piangere, basta con la voglia di vittimità, basta con la cultura di sinistra: il militante rivoluzionario ricerca... Continua »
Giovani selvaggi alle soglie di altri mondi

Giovani selvaggi alle soglie di altri mondi

50.000 persone si sono radunate a Venaus per il Festival dell’Alta Felicità, contro la linea Lione-Torino. Di Sandro Moiso, da Carmillaonline.com pubblicato e tradotto in francese anche da lundi.am., il titolo originale è Ragazzi selvaggi affacciati alle finestre di un altro mondo. Voglio iniziare questo intervento dedicato alla magnifica riuscita del... Continua »
Sala Consilina: onore a Gaetano Bresci

Sala Consilina: onore a Gaetano Bresci

Per due giorni è resistita la nuova intitolazione della Piazza Umberto I a Sala Consilina, in provincia di Salerno. Ignoti con un accurato lavoro di restyling hanno prima coperto il nome del tiranno imbiancando la targa della piazza e poi hanno “stencillato”, fra due A cerchiate, il nome di Gaetano... Continua »
A Franca Salerno

A Franca Salerno

di Oreste Scalzone Abbiamo semplificato il saluto di Oreste Scalzone a Franca Salerno, morta il 3 febbraio del 2011, per renderlo accessibile anche agli stranieri del forbito, articolato e complesso linguaggio del compagno. Lo presentiamo in forma di poesia ritenendola più appropriata per la riproduzione e la traduzione in scrittura.... Continua »
G. Cesarano. La notte delle barricate

G. Cesarano. La notte delle barricate

Un’estrapolazione in forma di poesia dal libro di Giorgio Cesarano, I giorni del dissenso. La notte delle barricate, sul ’68 italiano. LA NOTTE DELLE BARRICATE   Perché il potere gettò la maschera gli oppressi dettero di muso in sciabole fucili e gas il mondo si spaccò visibilmente in due non... Continua »
Francia: possibilità di insurrezione. Dicono manager e governo

Francia: possibilità di insurrezione. Dicono manager e governo

Quello che segue è la traduzione di un articolo di Nantes Rèvoltèe pubblicato il 10 Luglio di quest’anno dal titolo L’inègalitè est trop forte, on risque l’insurrection. Alain Minc ha dedicato la sua vita al servizio dei ricchi e dei potenti: è un consigliere del Principe. E’ uomo vicino ai... Continua »