2019 UN’ANNO SENZA PARI?

2019 UN’ANNO SENZA PARI?

Report dall’assemblea delle assemblee di Commercy dei Gilets Gialli [da lundmatin#176 del 31 gennaio 2019] [Photos – Olivier Saint-Hilaire / Haytham picture] [traduzione dott.nessuno] * * * «Un successo d’affluenza», Médiapart (1) «Una solidarietà infallibile», Libération «Dibattito pubblico», la Croix «Un’ assemblea di tutta la Francia che propone un appello... Continua »
Il video dell’appello della “assemblea delle assemblee”

Il video dell’appello della “assemblea delle assemblee”

Pubblichiamo il video della conclusione de “l’assemblea delle assemblee” di Commercy. E’ un appello a continuare la lotta in indipendenza ed autonomia senza rappresentanza mediatica e/o cibernetica. Dal basso, orizzontalmente… l’appello verrà vidimato da chi lo vorrà, mandando una mail a “[email protected]”. Sotto il video la traduzione. Dal 17 novembre,... Continua »
Comitato invisibile. Ai nostri amici. Introduzione

Comitato invisibile. Ai nostri amici. Introduzione

Ai nostri amici A Billy, Guccio, Alexis e Jeremy Hammond, dunque Non esiste un altro mondo. Esiste semplicemente un’altra maniera di vivere. Jacques Mesrine Introduzione LE INSURREZIONI, INFINE, SONO ARRIVATE. A un tal ritmo e in così tanti paesi che a partire dal 2008 è l’intero edificio di questo mondo... Continua »
Cesare Battisti: quello che i media non dicono

Cesare Battisti: quello che i media non dicono

Pubblichiamo questo articolo di Wu Ming  del 2004 sullo Stato d’eccezione italiano e su Cesare Battisti. Perchè non bisogna dimenticare che in Italia negli anni ’70 c’è stata una guerra civile – i più dicono: “guerra civile a bassa intensità” – di cui Battista e decine di migliaia di altri... Continua »
Gilets gialli: il movimento e la letterarietà di un problema

Gilets gialli: il movimento e la letterarietà di un problema

Pubblichiamo questo articolo di Alexandre Mendes da uninomade.net (Brasile) del 10.12.2018 – ripigliato da infoaut.org – perché riteniamo non interessante, anzi inutile e dannoso, il terreno della discussione italiana sui gilets gialli, quasi sempre esclusivamente politicista ed elettoralista. In Italia non si vede e non si indaga la potenza e... Continua »
RAGAZZE ANTIFA

RAGAZZE ANTIFA

Le ragazze antifa dell’Alfano I di Salerno, quelle che hanno messo in fuga i misogini, non sono un’eccezione. Nel mondo sono decine e decine di migliaia. Pubblichiamo un video delle ragazze kurde del YPJ, la parte più organizzata e vincente delle antifa. Cantano Bella ciao nella loro lingua.... Continua »
Una verità immanente ed inconfutabile: il M5S non serve a niente

Una verità immanente ed inconfutabile: il M5S non serve a niente

dott. nessuno Quando i tempi sono difficili ed il black out del reale svela una verità immanente ed inconfutabile è necessario vederla, studiarla, capirla. Altrimenti questa ignoranza ci farà reiterare errori ed inconsapevolezze e questo ci costerà caro. La verità di cui è urgente appropriarsi è questa: ha potuto molto... Continua »
Macron parla in tv con le braghe bagnate

Macron parla in tv con le braghe bagnate

dott. nessuno Macron è rimasto senza risorse. Dopo lo schieramento dei 90 mila poliziotti, compreso l’antiterrorismo, le teste di cuoio, i carri armati e premunendosi anche, probabilmente, di un “gaz incapacitant” (gas debilitante), di cui non si conosce la natura né la composizione, pronto ad essere usato contro la folla,... Continua »
DENTRO L’INCENDIO DI PARIGI

DENTRO L’INCENDIO DI PARIGI

Una testimonianza dalla Francia squassata dai gilet jaunes di Mattia Galeotti, da not.neroedizioni.com del 6 dicembre, 2018. “Così un viaggiatore scozzese, dopo che nel maggio 1871 gli insorti appiccarono il fuoco all’Hôtel de Ville di Parigi, descrisse il singolare splendore del potere in fiamme: «mai avevo immaginato tanta bellezza. È superbo.... Continua »
Francia, prossima stazione: destituzione

Francia, prossima stazione: destituzione

Da un post di Qui e ora. Traduzione da Lundi Matin #168 del 3 dicembre 2018 Contrariamente a tutto quello che si dice, il mistero, non consiste nel fatto che ci stiamo rivoltando, ma che non l’abbiamo fatto prima. Quello che è anormale non è ciò che stiamo facendo adesso,... Continua »