Storie salernitane: Marini il poeta dei folli e giusti

Storie salernitane: Marini il poeta dei folli e giusti

di Rosario Brancaccio Immanent Non cercate di prendere i poeti perché vi scapperanno tra le dita. Alda Merini E tuttavia quello che resta, sono i poeti che lo creano. Friedrich Holderlig Giovanni Marini nasce a Sacco, piccolo comune del Cilento in provincia di Salerno, il primo febbraio del 1942, muore... Continua »
La fondazione dell’Internazionale situazionista

La fondazione dell’Internazionale situazionista

Titolo originale: La calata dei situazionisti a Cosio. Pubblicato il 27 luglio 2014 · in AlfaDomenica (Alfabeta2).  di Sandro Ricaldone Ai confini tra Liguria e Piemonte, in un territorio a lungo conteso fra Genova e i Savoia, Cosio d’Arroscia sembrerebbe il teatro meno indicato per un evento dai riflessi planetari come la fondazione dell’Internazionale Situazionista,... Continua »
Un piano vitale per tentare di farla finita col capitale

Un piano vitale per tentare di farla finita col capitale

Vignetta deturnata Dentro e intorno al libro di Marcello Tarì, Non esiste la rivoluzione infelice. Il comunismo della destituzione. DeriveApprodi, 2017, 240 pagine, 13 euro. di Rosario Brancaccio Immanent. Il testo in questione non ha una lettura facile. Non perché presenti particolari difficoltà dovute ad una complessa densità filosofica come... Continua »
“Ai nostri amici” del comitato invisibile.

“Ai nostri amici” del comitato invisibile.

Recensione del Duka. Ottobre 2015   Qui il libro del comitato invisibile. “Ai nostri amici”. Un libro all’inseguimento dell’insurrezione continua. Fare inchiesta abitando le strade dove l’epoca si incendia. Per un borgataro come il sottoscritto, che consuma letteratura di genere e film western girati in estremo oriente (Non c’entra un... Continua »
Futuro e credito di Giorgio Agamben

Futuro e credito di Giorgio Agamben

Titolo redazionale. Da “Repubblica” del 12.06.2012. Per capire che cosa significa la parola “futuro”, bisogna prima capire che cosa significa un’altra parola, che non siamo più abituati a usare se non nella sfera religiosa: la parola “fede”. Senza fede o fiducia, non è possibile futuro, c’ è futuro solo se possiamo sperare... Continua »
L’Expo ed il venerdì nero di Parigi.

L’Expo ed il venerdì nero di Parigi.

di Pietro Brancaccio.2015 Foto deturnata: Residui dell’Expo e dei raid francesi a Parigi. Il bilancio dell’Expo. EXPO 2015: Lo sbilancio previsto tra costi e ricavi attesi è di 1,5 miliardi di euro, ci informa “Il fatto quotidiano”. Naturalmente si tratta di una previsione di passivo sottostimata e falsa. E’ una previsione... Continua »
Il venerdì nero di Parigi: sovvertire per governare.

Il venerdì nero di Parigi: sovvertire per governare.

di Infoshop Fucina62.13.11.2015 Foto deturnata dopo il 13.11.2015 e a venire. (Avremmo voluto riportare almeno parte della densa discussione avutasi nel primo appuntamento del “Seminario Immaginario” sui temi del governo, della democrazia e della crisi, ovvero sui cavalieri dell’apocalisse della nostra epoca ma, alla luce di quanto accaduto in Francia... Continua »
Marchionne, gli operai e l’identità del fare

Marchionne, gli operai e l’identità del fare

di Pietro Brancaccio. 18.3.2012 “Siamo quello che facciamo”, è lo slogan che domina l’entrata operaia della Fiat Pomigliano d’arco e di Mirafiori. Lo slogan è stato scelto e voluto in quel posto da Marchionne, per ammonire gli operai a prepararsi diligentemente al lavoro, ancor prima di entrare in fabbrica. Fate... Continua »
Storia di due amici (rivoluzionari)

Storia di due amici (rivoluzionari)

di Nikos Romanòs, dalle prigioni elleniche. 16.12.2014 Foto: Nikos Romanòs durante un trasferimento carcerario. Pubblichiamo questo racconto, ripreso da “Atene Calling”, perchè riteniamo che esso abbia più a che fare con la contraddizioni “global” che infestano molti giovani in qualsiasi parte del nostro pianeta, e quindi anche da noi, per essere ridotto... Continua »
Poesia. 14dic2010. Emanate miasmi e vi inebriate col loro odore

Poesia. 14dic2010. Emanate miasmi e vi inebriate col loro odore

di P. Brancaccio. Emanate miasmi e vi inebriate col loro odore Ma voi veramente pensate che non si possa fare a meno dei vostri trenta denari? Ma voi veramente pensate che dirigete, governate e comandate? Ma voi veramente pensate che l’unica prospettiva di una ragazza sia quella di diventare la... Continua »