Crea sito
1977. Lettera di Andrea Pazienza: oltraggio pcista a Pentothal

1977. Lettera di Andrea Pazienza: oltraggio pcista a Pentothal

Una lettera del ’77 di Andrea Pazienza a Fulvia Serra, capa redattora di Linus e Alter, albi che avevano ospitato le sue Straordinarie avventure di Pentothal. Si tratta di una sfuriata dell’artista 21enne contro i berlingueristi o altrimenti detti pcisti (i padri degli attuali PD). Andrea è talmente incazzato con… Continua a leggere
Gli incredibili osceni e fuoriscena inchiostri su carta del 1977

Gli incredibili osceni e fuoriscena inchiostri su carta del 1977

dott. nessuno FUORIfronterivoluzionarioomosessualeitaliano, MargineAmbiguo, Femministediviadelgovernovecchio, Violenzafemminista, Donneinlotta, Dallecantinefrocie, Foeminik, Zizzania, Viceversa… Zut, Zutinternational, A/traverso, Viola, Puzz, Provocazione, Provoc/azione, Apocalisse, Flashback, Continua a leggere
Un pò Del terrorismo come una delle belle arti

Un pò Del terrorismo come una delle belle arti

di Mario Perniola Abbiamo scelto di onorare la morte del filosofo pubblicando stralci di un suo recentissimo libro, Del terrorismo come una delle belle arti. Storiette, edito da Mimesis nel 2016, poichè in esso vi è una sorta di autobiografia impersonale dell’autore. Gli stralci sono estratti dal capitolo “Storietta dell’amico condannato… Continua a leggere
La gioia avvenire forse nel tempo del sangue

La gioia avvenire forse nel tempo del sangue

Il titolo è nostro. E’ un deturnamento dei titoli delle due poesie che seguono. Sono di Franco Fortini, pseudonimo di Franco Lattes, poeta, critico letterario, saggista e intellettuale italiano. xxxxxxxxxxxx mmmmmmm cccccccccc   La gioia avvenire vvvvvvvvvv cccccccccc Potrebbe essere un fiume grandissimo Una cavalcata di scalpiti un tumulto un furore… Continua a leggere
Salerno, 12 marzo 1977. La famosa “banda del provolone” verso Roma insorgente

Salerno, 12 marzo 1977. La famosa “banda del provolone” verso Roma insorgente

dott, nessuno Da Salerno città partirono tre pullman per alimentare la manifestazione di Roma, la mattina del 12 marzo di quel fatidico anno. Oltre a parecchie macchine con equipaggio autorganizzato e dalla mission misteriosa. Gli autobus si riempirono secondo simpatie personali. Oramai i cosiddetti gruppi extraparlamentari non esistevano più. Erano… Continua a leggere