Strage di Genova. Benetton: massacrare per ricostruire?

dott. nessuno

I Benetton per lucrare qualche milione di euro in più sulla gestione delle autostrade hanno causato il massacro di Genova. Si parla di responsabilità politica, etica, morale non giurisprudenziale, che a noi non interessa in nessuno dei suoi aspetti.

Ed ora i 5s(cemi) insieme a Salvini hanno nominato Giovanni Toti, commissario straordinario alla ricostruzione del ponte Morandi, col plauso di Berlusconi. Naturalmente Toti è amico dei Benetton.

Sappiamo bene che massacrare per ricostruire è una legge del capitale. E sappiamo altrettanto bene che non escludendo le società dei Benetton dai lavori della definitiva demolizione del ponte, si correrà il rischio di affidare la ricostruzione e/o la ricollocazione del ponte a chi lo ha fatto crollare.

Questo non significa che al capitale, alla nazione, ai governi massacrare per ricostruire non basta più? Ma vogliono che si ricostruisca per rimassacrare?

***

Da il Giornale.it del 30/08/2018, articolo di Francesco Currudori: “Abbiamo incontrato Società Autostrade che ci ha presentato le osservazioni preliminari al piano di demolizione. Un piano preliminare perché per avere la tempistica e le modalità esatte occorreranno sopralluoghi alla struttura con il permesso della Procura”, precisa il presidente della Regione Liguria… Serve un giorno per demolire la parte Est del moncone di ponte Morandi … e in quel momento vanno giù anche 150 appartamenti” dice Toti,,,

Precedente Strage di Genova: inzuppare nel sangue comune Successivo Di Maio e i poteri forti